Leonardo Manera

Pseudonimo di Leonardo Bonetti, nato a Salò in provincia di Brescia, si trasferisce da giovane a Milano. Comico e cabarettista, è autore di molti suoi testi grazie ai quali ha ottenuto diversi riconoscimenti a livello nazionale come la vittoria del "Festival nazionale del Cabaret", del "Festival di cabaret Città di Cremona" e il premio della critica alla "Zanzara d'oro".
Nel 2011 vince il Delfino d'Oro alla carriera come miglior cabarettista dell'anno al Festival nazionale Adriatica cabaret.
Alcuni suoi personaggi sono diventati particolarmente celebri: il ventriloquo Vasco a cui hanno causato "una lesione alla retina", il mimo Mimmo depresso monocorde che invia "Un saluto festoso a tutti", l'alienato che ripete ossessivamente "Adriana ... Adriana". Sprecacenere Donato, un ragazzo analfabeta che scrive alla sua ex fidanzata, Peter, parodia del ragazzo della provincia bresciana e Petrektek, insieme a Claudia Penoni che impersona Kripztak nella parodia del cinema polacco (ispirandosi in realtà ai film del regista finlandese Aki Kaurismaki), fino ad arrivare ai più recenti Alfio il tassista e Renzo, l’attraente scambista.
Per la televisione ha partecipato a numerosi programmi comici come State boni, Seven Show, Paperissima, Quelli che il calcio, Ciro, Belli dentro ed è indubbiamente uno dei comici storici di Zelig e Colorado. 
Nel 2009 è stato il conduttore del varietà televisivo "Grazie al cielo sei qui" in onda su LA 7.
Per la radio ha condotto "Sumo" su radio 2 con Giovanna Zucconi, un programma di approfondimento  e intrattenimento su temi di attualità e cultura; dal luglio 2014 conduce su Radio 24 "Platone - la caverna dell'informazione" insieme ad Alessandro Milan e dal 2017 sempre con lo stesso, il programma "I funambuli".
Per il cinema ha preso parte anche ai film "La grande prugna" di Claudio Malaponti, "Ma femme s'appelle Maurice" di Jean Marie Poiret e la commedia nera "Una notte da paura" di Claudio Fragasso.
Attivo anche sulla scena teatrale, è stato protagonista degli spettacoli "Se non m'illudo mi chiudo",  "Abbracciati da sola che c'ho d'andar via", "Aspetto e spero", "Costole" e "Notti amare".
Tra il 2010 e il 2011 diretto da Marco Rampoldi, ha portato sulle scene il monologo “Italian Beauty” (Viaggio in un paese di mostri). Sempre con lo stesso regista alla direzione, ha recitato nel fortunato monologo "L'ottimista (il Candido di Voltaire e la Ricerca della felicità)".
E' autore e interprete di "Recital" nel quale ripercorre i suoi quarantaquattro anni nell'Italia del XXI secolo attraverso un mix di ricordi personali  e de "Il Primo Amore", trasloco sentimentale di un padre comico e separato, spettacolo applaudito in numerosi teatri italiani.
Sensibile al sociale, è testimonial ufficiale dell'associazione di volontariato dei City Angels.
  
GUARDA IL VIDEO 

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
ASSOCIAZIONE CULTURALE DISANIMA PIANO
Via Mazzini, 23 - 46100 Mantova
C.F. e P.IVA 02491110207
IBAN: IT93 G035 8901 6000 1057 0666 554
Sigla.com - Internet Partner