LEONARDO MANERA in "Segnali di vita"

21/04/2018

SABATO 21 APRILE, ore 21.00
Conservatorio di Musica "Lucio Campiani" - Via della conciliazione, 33 - Mantova

Prenotazione obbligatoria entro il 7 aprile al numero 338 49 47 909​  - Ingresso fino ad esaurimento posti

Associati con rinnovo tessera 2018: ingresso gratuito (i soci hanno diritto di prelazione, previa prenotazione). 
E' possibile associarsi preventivamente contattando il numero 338 49 47 909.

Pubblico: ingresso 15 euro (solo se vi sono posti disponibili a seguito della prenotazione soci). 
 
Segnali di vita.
Ci vuole forza. Ci vuole coraggio. E un sorriso.
A volte, ci vuole proprio una bella risata, sana e piena, per andare avanti ogni giorno in questo nostro paese pieno di contraddizioni, ma anche di persone che ce la mettono tutta.
E Leonardo Manera, in questo spettacolo, ci parla proprio di questa nostra vita quotidiana tra amore e lavoro, rappresentando alcuni italiani tipici, cambiando solo voce o con l’ausilio di uno strumento scenico e trasformandosi in pochi secondi in alcuni dei suoi vecchi e nuovi personaggi presentati in tanti anni a Zelig e Colorado.
Infine, si conclude con un segnale di speranza perché, nonostante tutto, ci sono un po’ ovunque dei “segnali di vita” che ci fanno sperare in un futuro migliore cominciando con un sorriso.

Puoi trovare la biografia completa di Leonardo Manera nella nostra sezione "artisti"
Stefano Guernelli, Presidente Associazione Disanima Piano
"Segnali di vita", è un titolo molto bello secondo me. Paradossalmente non sembra che calzi a qualche comico, invece sì: Leonardo Manera l'ha preso come titolo per i suoi eventi e le sue serate. Quindi siamo molto felici per questo, anche perché questo corrisponde un po' alla Disanima Piano: associarci è veramente la cosa migliore per poter seguire tanti eventi che facciamo durante l'anno e che vengono naturalmente messi sul nostro sito.
Io spero comunque che questa cosa si allarghi sempre di più, noi lo facciamo con tanto entusiasmo. Non siamo a scopo di lucro, siamo un'associazione culturale, perciò tutto quello che prendiamo spendiamo e penso che, come diceva Oscar Wilde, "toglietemi il necessario ma non il superfluo". Penso che sia la cosa migliore, questo superfluo però di qualità, che ci fa star bene. Una pillola in meno e uno spettacolo in più.

Leonardo Manera, comico
Quello di stasera è un recital. il cui tema portante è "come si può fare per cercare di essere felici in questi tempi complicati". Allora parlo di alcuni temi che riguardano la vita di tutte le persone. Ad esempio io ieri ho rotto un dito, quindi parlerò degli ospedali, dove sicuramente non si può essere felice; parlerò dei rapporti d'amore, parlerò della crescita del prodotto interno lordo, della vecchiaia e unitamente a questo poi ci sono alcuni personaggi. Il tutto serve a capire se in qualche modo si può essere felici nel ventunesimo secolo. La risposta ovviamente è no, però ci sono dei modi per contrastare la malinconia e comunque cercare di essere liberi. La cosa che dico io nello spettacolo è che il primo passo verso la felicità è liberarsi dalle cose che ci appesantiscono, non farsi condizionare troppo da quello che c'è attorno e che non ci piace.
Io ringrazio l'Associazione Disanima Piano perché offre spettacoli, diciamo, teatrali e il teatro è sempre una forma di aggregazione importante. Io credo che uno dei problemi della nostra società sia proprio la mancanza di aggregazione, invece il teatro è rimasto uno dei pochi luoghi di aggregazione e soprattutto uno dei pochi luoghi dell'attenzione.
Daniela Brioni, socio Disanima Piano
Questa è un'associazione alla quale ho aderito con molto entusiasmo, perché conosco il loro entusiasmo e la loro generosità, e ho trovato negli anni una risposta sempre crescente a questa generosità e a questa passione che loro mettono in queste iniziative, che è contagiosa, contagiosa secondo me anche per gli artisti che loro invitano a questi spettacoli, a queste performances.
La risposta della cittadinanza mi sembra che sia sempre più crescente.

Amedeo Prezzi, Aedificare, sponsor Disanima Piano
La serata è stata veramente interessante e molto importante, anche dal punto di vista artistico, perché Disanima Piano porta sempre degli artisti veramente eccezionali.
Diciamo che l'idea della sponsorizzazione viene perché Disanima Piano sta cercando di portare delle cose veramente molto ricercate nell'ambito artistico e vedo che si sta creando un bel gruppo. In effetti ci sono degli artisti che altrimenti andarli a cercare in giro per l'Italia sarebbe un po' difficile.

Paola Bruschi, Pubbliche relazioni Disanima Piano
Ancora una volta ci ripresentiamo come Disanima Piano, con il pacchetto dei nostri eventi che viaggiano anch'essi, tra l'arte, la musica, soprattutto la musica, ma anche lo spettacolo e poi avremo delle piccole mostre. Perché i nostri eventi viaggiano? Vuole essere questa la cifra di Disanima, soprattutto nell'ultimo periodo, e da quando partecipiamo anche ai bandi di Fondazione Comunità Mantovana, vuole essere quello di un radicamento sul territorio e anche una scoperta del territorio. Noi portiamo i nostri soci, e lo faremo anche questa primavera e continueremo a farlo anche con la nuova edizione di settembre, in location che vogliono essere suggestive e restituire anch'essi un'emozione, un piacere e accogliere e avvolgere i nostri soci, che nel frattempo sono andati aumentando.

Scatti di Nicola Malaguti

Condividi facebook share twitter share google+ share pinterest share
ASSOCIAZIONE CULTURALE DISANIMA PIANO
Via Mazzini, 23 - 46100 Mantova
C.F. e P.IVA 02491110207
IBAN: IT93 G035 8901 6000 1057 0666 554
Sigla.com - Internet Partner