Gene Gnocchi

Presenzierà nel dicembre 2021
 
Gene Gnocchi, pseudonimo di Eugenio Ghiozzi (Fidenza1º marzo 1955), è un comicocabarettistaconduttore televisivocantantescrittore ed ex calciatore italiano. Dopo la laurea in Giurisprudenza all'Università degli Studi di Parma, per qualche anno si divide tra la carriera di avvocato e quella di frontman nel gruppo I Desmodromici. Negli anni ottanta esordisce allo Zelig di Milano e, dopo alcune apparizioni al Maurizio Costanzo Show, viene selezionato per lo show Emilio (1989). Nello stesso periodo è ospite al Gioco dei 9 condotto da Raimondo Vianello. Successivamente forma un'affiatata coppia artistica con Teo Teocoli nella prima edizione di “Scherzi a parte”, nella sit-com “I vicini di casa” e nel varietà “Mai dire gol”, che conduce nella stagione 1992-1993. L'anno seguente si ritira dalla trasmissione a causa di alcune incomprensioni con la Gialappa’s Band. Nel 1994 realizza “L'Approfondimento” per Rai 3, trasmissione nella quale, assieme alla sua stralunata famiglia, commenta e discute i fatti più importanti del giorno. Recita per Lina Wertmüller nel film “Metalmeccanico e parrucchiera in un turbine di sesso e politica” ed è protagonista di diversi spettacoli teatrali. Conduce varietà televisivi (MeteoreStriscia la notiziaIl Boom) e programmi di seconda serata, come Dillo a Wally (1997) e La grande notte (2002). È ospite fisso del programma “Quelli che il calcio”.
Nella primavera 2004 ha affiancato Amadeus nella prima edizione del reality “Music Farm” e Simona Ventura nella conduzione del Festival di Sanremo. Nel settembre 2008 passa all'emittente televisiva Sky (pur mantenendo la conduzione di Artù su Rai 2) per condurre “Gnok Calcio Show” la domenica pomeriggio.
Da gennaio 2010 partecipa ad alcune puntate del programma televisivo “Zelig” su Canale 5. Nel settembre 2010 torna a lavorare in Rai con “L'almanacco del Gene Gnocco” in onda su Rai 3. Dalla stagione successiva è membro fisso del programma “La Domenica Sportiva”.                                                       Da gennaio 2012 collabora con R101 nel programma in onda dalle ore 10:00 alle 13:00 dal lunedì al venerdì.
In estate è ospite fisso alla trasmissione Rai “Notti Europee”, condotta da Andrea Fusco e Simona Rolandi, in collegamento da Rimini. Dal 2017 cura la copertina comica del talk show politico Dimartedì, condotto da Giovanni Floris su LA7. È autore di libri, non solo di genere comico.
In gioventù Gene Gnocchi era stato un calciatore di Serie C: fu riserva dell'Alessandria, allora allenata da Giuseppe Marchioro, ricoprendo il ruolo di centrocampista offensivo. A lungo fu attivo nei campionati dilettantistici della FIGC, con le maglie di GuastallaFidenzaCastiglione delle StiviereFiorenzuola (con cui ottenne una promozione nel Campionato Interregionale), ViadanaBusseto e Vigolzone. Nel 2002 vinse il premio speciale tessera d’oro AIC.
Durante l'edizione 2006-2007 della trasmissione televisiva “Quelli che il calcio”, Gene Gnocchi lanciò una sfida all'intero mondo del pallone, chiedendo l'ingaggio, e un conseguente gettone di presenza, ad una qualsiasi squadra calcistica di Serie A. Numerosi furono i sostenitori di questa iniziativa, tra cui Alessandro Del Piero e migliaia di telespettatori che mandarono messaggi di posta elettronica e sms per favorire la sua autocandidatura. Cinque squadre (AtalantaBolognaParmaSiena e Torino) risposero positivamente alla richiesta del comico. Il 23 marzo 2007 Gnocchi firmò un contratto bimestrale da 3000 euro con il Parma; all'età di 52 anni sarebbe diventato il calciatore più anziano di sempre a calcare i campi di Serie A, qualora avesse giocato. Scelse di indossare la maglia numero 52, indicante la sua età, e il nome Gnoccao. Tuttavia non riuscì a giocare neanche una partita in quell'annata, per via della difficoltà che il Parma incontrò nella lotta per la salvezza. Ciò nonostante i ducali confermarono il calciatore in rosa per il campionato successivo (era presente nel listone del Fantacalcio gestito dalla Gazzetta dello Sport, al costo di 1), ma anche in quella stagione non scese mai in campo.

GUARDA IL VIDEO
ASSOCIAZIONE CULTURALE DISANIMA PIANO
Via Mazzini, 23 - 46100 Mantova
C.F. e P.IVA 02491110207
IBAN: IT93 G035 8901 6000 1057 0666 554
Sigla.com - Internet Partner